IL CIAMPINO ANIENE C’È! A CERCOLA È 4-4 CONTRO LA CAPOLISTA NAPOLI

Prestazione monumentale quella sfoderata ieri sera (20 gennaio) dal Ciampino Aniene AnniNuovi. La banda di Daniel Ibañes, senza gli squalificati João Salla, Francesco Liberti e Andrea De Filippis e gli infortunati Mirco Casassa e Andrea Ferretti, pareggia 4-4 contro la capolista Napoli. Un risultato – identico a quello maturato la scorsa stagione al PalaCercola (2ª giornata) – che sa di autentica impresa.

PRIMO TEMPO – La prima ghiotta occasione del match è di marca partenopea: Perugino, con un lancio lungo, pesca Fortino in area, ma “Robocop”, a 3’39”, non centra di testa lo specchio. A sbloccare l’incontro, però, sono gli ospiti con Portuga, che, su suggerimento di Richar, batte Pietrangelo nell’uno contro uno a 4’59”. I padroni di casa reagiscono prontamente: è De Luca a mettere doppiamente alla prova Mazzaglia nel giro di pochi secondi. Sarà al terzo tentativo, infine, che l’ex Italservice Pesaro troverà la via del gol grazie a una staffilata che, a 7’39”, si incastona sotto la traversa. Il pari rinvigorisce gli uomini di Marín e Borruto, a 9’31”, ribalta il punteggio al culmine di un’azione in ripartenza. I campani, nella fase centrale della prima frazione, bussano ancora alla porta giallonero-rossoblù con Arillo, prima, e De Gennaro, poi, ma Mazzaglia si dimostra in gran giornata e dice di no a entrambi. Non è da meno Pietrangelo, che compie due interventi maiuscoli su Pina e Thorp – ambedue serviti da Diaz -. A pochi minuti dal break, il match si infiamma: Borruto, prima, e Richar, sul fronte opposto, vedono negarsi la rete dal palo. A 15” dal rientro negli spogliatoi, Pina recapita una palla d’oro a Diaz, con l’italo-argentino che deve soltanto spingerla in fondo al sacco. È 2-2 all’intervallo.

SECONDO TEMPO – Il Napoli preme sin da subito l’acceleratore a inizio ripresa: Fortino, su assist di Mancha, centra in pieno la traversa dopo appena 54”, mentre Aurillo, con l’ausilio del palo, firma il nuovo vantaggio a 1’39”. Il Ciampino Aniene, seppur profondamente rabberciato, ha tutta l’intenzione di vendere cara la pelle al PalaCercola e capitan Pina, appena 24” più tardi, supera infatti Pietrangelo con un velenoso rasoterra. I partenopei, spinti dal pubblico di casa, si riversano nella metà campo avversaria con maggior veemenza. Ci pensa Mazzaglia, dal canto suo, a mantenere il prezioso risultato con tre prodigiosi interventi su Rafinha, Borruto e, infine, Salas. Ci vuole De Luca, a 8’36”, per riportare i padroni di casa sul +1: la conclusione del paraguaiano viene deviata da Montagna; la sfera, a sua volta, carambola sui piedi del compagno numero 7, che realizza la sua personale doppietta da posizione vantaggiosa. Ibañes, a tal punto, si gioca la carta Diaz nel power play, ma Pietrangelo, sia Richar che su Portuga, risponde presente. Gli aeroportuali, comunque sia, ne hanno ancora da vendere e Richar, nel tentativo di servire il brasiliano 89, propizia l’autorete di Arillo, che, in scivolata, getta il pallone nel suo specchio (16’51”). Marín, nei minuti finali, si gioca il tutto per tutto con il suo numero 9 nel 5VS4. Diaz, a 1’39” è miracoloso nel negare il colpaccio ad Arillo da due passi, mentre Serpa, subito dopo, non inquadra il bersaglio grosso da distanza siderale. Il verdetto emesso al PalaCercola, dunque, è ancora una volta 4-4.

IL CALENDARIO – Il Ciampino Aniene, così, strappa un punto di platino nel quartier generale della corazzata partenopea e sale a quota 16 nella classifica della Serie A di futsal. Il prossimo impegno per Pina&soci sarà in terra toscana, dove, sabato 28 gennaio, se la vedranno con la Nuova Comauto Pistoia al PalaCarrara. Il tutto, prima del debutto stagionale in Coppa Italia, in programma tre giorni più tardi, al PalaSport di Via Mura dei Francesi, nel derby con la Fortitudo Pomezia.

NAPOLI FUTSAL-CIAMPINO ANIENE 4-4 (2-2 p.t.)
NAPOLI FUTSAL: Pietrangelo, F. Perugino, Arillo, Mancha, Fortino, De Luca, Salas, Rafinha, Borruto, A. Perugino, Mateus, De Gennaro. All. Marìn
CIAMPINO ANIENE: Mazzaglia, Pina, Diaz, Richar, Portuga, Montagna, Thorp, Fanelli, Folco, Carmeni, Serpa, Mazza. All. Ibañes
MARCATORI: 4’59” p.t. Portuga (CA), 7’39” De Luca (N), 9’31” Borruto (N), 19’45” Diaz (CA), 1’39” s.t. Arillo (N), 2’03” Pina (CA), 8’36” De Luca (N), 16’51” aut. Arillo (CA)
AMMONITI: Richar (CA), Mateus (N)
ARBITRI: Giovanni Losacco (Bari), Andrea Antonio Basile (Torino) CRONO: Fabrizio Andolfo (Ercolano)

© Ufficio Stampa Ciampino Aniene AnniNuovi